Cerca un prodotto:

Motori Elettrici

I nostri motori elettrici sono progettati per un utilizzo generale in applicazioni industriali. Scopri l'ampia gamma di motori asincroni, progettati per operare anche in servizio continuo (S1), e di motori brushless, le unità compatte e potenti.

Motori Asincroni

Motori Brushless

Motori passo passo

Motori Asincroni, una vasta gamma di motori asinconi monofase e trifase, disponibili con o senza freno, di diverse grandezze ed esecuzioni, robusti ed affidabili, sono idonei ad ogni tipo di utilizzo.

Motori Passo Passo, spesso chiamati anche step motor o stepper, sono la scelta ideale per applicazioni che richiedono precisione nello spostamento angolare e nella velocità di rotazione con la massima semplicità d'uso, come la robotica ed i servomeccanismi in genere.

Motori Brushless, unità sincrone trifase con rotori di avvolgimento compatti ed elettronica integrata. Il potente "motore unico" rende queste unità ideali per applicazioni periferiche in sistemi singoli o di assi multipli.

Opzioni e personalizzazioni - Info + Info

Per i motori elettrici trifase sono disponibili varie configurazioni ed è possibile anche effettuare personalizzazioni a richiesta:

  • Servoventilazioni
  • Motori elettrici autofrenanti
  • Motori elettrici con encoder
  • Motori elettrici Atex
  • Motori ottimizzati per funzionamento con inverter
  • Motori elettrici con albero bisporgente
  • Versioni speciali a richiesta

Alcuni motori trifase possono anche essere alimentati da una tensione monofase (tipicamente 220Vac) grazie alla presenza di un condensatore che "virtualizza" la fase mancante di alimentazione. La nostra gamma ha un'ampia disponibilità di:

  • Motori a 2-4-6 poli
  • Motori a doppia polarità
  • Motori con relè amperometrico
  • Motori con condensatore elettronico
  • Motori con disgiuntore centrifugo

Efficienza energetica: la normativa - Info + Info

I motori asincroni sono suddivisi in classi chiamate IE (International Efficiency) seguite da un numero progressivo che ne indica la classe di efficienza.

In passato non esisteva nessuna normativa che vincolasse l’utilizzo di motori con rendimenti minimi garantiti, fino a quando il regolamento europeo CE N.640/2009 ha tracciato le regole di applicazione all’interno di tutti i paesi UE, con lo scopo di tutelare il mercato e i consumatori finali.

Dal 16 giugno 2011 è entrata in vigore la nuova normativa in tutti i paesi UE.
Potranno quindi essere prodotti ed importati nei paesi della Comunità Europea esclusivamente motori di classe IE2 di efficienza in linea con l’evoluzione normativa.

Sono inclusi i motori "standard" ovvero:

  • Potenze comprese da Kw 0,75 a 375Kw
  • Servizio Continuo S1
  • Condizioni ambientali standard

L’evoluzione della normativa ha previsto e prevederà che:

Fino al 15.06.2011

Efficienza minima: Classe IE1 (Standard)

Tipologia: Motori di comune commercializzazione

Dal 16.06.2011

Efficienza minima: Classe IE2

Tipologia: Motori 2/4/6 poli, con potenza da 0,75 A 375 kW

Dal 01.01.2015

Efficienza minima: Classe IE3 oppure Classe IE2 se alimentati con Inverter

Tipologia: Motori 2/4/6 poli, con potenza da 7,5 A 375 kW

Dal 01.01.2017

Efficienza minima: Classe IE3 oppure Classe IE2 se alimentati con Inverter

Tipologia: Motori 2/4/6 poli, con potenza da 0,75 A 375 kW

Sulle targhette sarà poi obbligatorio indicare l'efficienza nominale ed il livello oltre all'anno di fabbricazione.

Sono esclusi dalla normativa alcune tipologie di motori, tra i quali i motori monofase e i motori autofrenanti.

Va ricordato inoltre che alcuni motori, per alcune potenze, pur non soddisfacendo i criteri energetici, possono essere utilizzati e messi in opera tramite inverter.

Tabella Efficienza Energetica motori elettrici